Xbox: i nuovi titoli first party saranno multipiattaforma?
Curiosità Novità XBOX

Xbox: i nuovi titoli first party saranno multipiattaforma?

STIMA TEMPO DI LETTURA: 2 min

L’attuale generazione di console sta volgendo al termine e Microsoft da tempo si sta peparando al prossimo capitolo della console war con la prossima Xbox Scarlett. Ma se da una parte il colosso dell’informatica e dell’entertainment ha fatto un’importante campagna acquisti, comprando studi importanti, dall’altra si sta aprendo sempre di più alla concorrenza. Quindi quale sarà la linea di condotta futura? I nuovi studi continueranno a sviluppare sulle console rivali?

Leggi anche: PS5 e XBOX Scarlett saranno le ultime console?

I NUOVI STUDI DI MICROSOFT SVILUPPERANNO TITOLI MULTIPIATTAFORMA? LA RISPOSTA DI MATT BOOTY

Xbox: i nuovi titoli first party saranno multipiattaforma?
Matt Booty, attualmente a capo di Xbox Game Studios

Al termine di un recente podcast di Game Informer sono state rivolte diverse domande a Matt Booty, responsabile di Xbox Game Studios. Tra le varie domande una in particolare riguarda i nuovi studi acquisiti da Microsoft. Obsidian, Double Fine e Ninja Theory infatti sono tutti team che prima dell’acquisizione hanno lavorato senza particolari vincoli di piattaformia passando da un publisher all’altro. Questi nuovi studi potranno continuare, se ne hanno intenzione, a pubblicare giochi multipiattaforma? La risposta di Matt è stata alquanto possibilista:

“Sì, penso che potremo farlo. Penso che la risposta non si limiti a un semplice sì o no. ‘Potrebbe essere su Switch o PlayStation?’ o ancora ‘ha senso per il franchise?’
In altre parole potrebbe esserci un tipo di gioco che potrebbe beneficiare dall’essere presente su molte piattaforme diverse, oppure un gioco che possiamo supportare al meglio mettendoci le nostre risorse all’interno delle nostre piattaforme. Ad esempio possono servizi come xCloud e Game Passe e Xbox Live essere di effettivo supporto al gioco?”

Mincraft nel tempo si è espanso su nuove piattaforme

Durante il suo intervento Matt Booty ha continuato facendo l’esempio di Mojang. A seguito dell’acquisizione dello studio, Microsoft ha invece ampliato la diffusione di Minecraft rendendolo disponibile su un numero maggiore di piattaforme. Ovviamente però si tratta di un gioco che al tempo era già presente su altre console al momento dell’acquisizione.

Invece franchise come Forza, Halo e Sea of Thieves continueranno a rimanere saldamente all’interno dell’ecosistema Xbox. Per quanto riguarda Outer Worlds (titolo sviluppato prima dell’acquisizione di Obsidian da parte di Microsoft) in futuro questo franchise potrebbe continuare a crescere divenendo però una possibile esclusiva Xbox. Sarà davvero così o Microsoft si sta sempre più orientando verso un businsess dedicato alla vendita del software?

EvoGames consiglia!
Se ti piacciono i videogiochi ti aspettiamo sul nostro canale telegram.

EvoGames Entra nel gruppo EvoGames!

Seguici anche su Twitch! EvoGames!

Iscriviti al nostro nuovo canale Youtube! EvoGames

Via: Vg247

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più