PC vs Console | Cosa è meglio per giocare?
Gaming Guide PC e Mac Playstation XBOX

PC vs Console | Cosa è meglio per giocare? – Capitolo 4

STIMA TEMPO DI LETTURA: 5 min

In questa guida a capitoli vedremo chi sarà il vincitore della guerra tra PC vs Console. Vinceranno i cassoni o le scatolette?

Se vi siete perso i capitoli precedenti di questa guida, cliccate QUI.

Capitolo 4.1 – Windows/Linux e OS proprietari

PC vs Console | Cosa è meglio per giocare?
Steam su PC | Evosmart.it

Il gaming su PC in genere si svolge su sistema operativo Windows anche se piattaforme alternative esistono anche su Linux. Generalmente avere un sistema operativo generico che lavora sotto ai giochi è un componente software che fa calare, più o meno marcatamente, le prestazioni potenziali che potrebbe avere il vostro hardware. Questo perchè ovviamente Windows/Linux non può sparire e deve per forza andare per fare in modo che i programmi funzionino. Ma questo comporta che anche altri programmi o plugin vadano a togliere risorse che potrebbero essere destinate ai giochi.

PC vs Console | Cosa è meglio per giocare?
Orbis OS su PlayStation 4 | Evosmart.it

Le console sono macchine ideate e costruite per giocare. Hanno anche loro 1 o più sistemi operativi al loro interno per far funzionare giochi e dashboard, ma non sono esosi di risorse come nel caso di un comune sistema operativo desktop che però ci permette di fare altro oltre che a giocare.

Un esempio particolare di come le console possono aggirare l’anche esiguo spreco di risorse hardware dato dai sistemi operativi che fanno girare la dashboard o i sistemi di download a console in standby è stato pensato per PlayStation 4. La console infatti, oltre al processore octa-core Jaguar X86 per i soli giochi, possiede anche una seconda CPU di tipo ARM a basso consumo che viene utilizzata da Orbis OS (l’OS di PlayStation 4) per non caricare la CPU principale con i processi della dashboard o delle funzionalità di condivisione, o per tutti quegli utilizzi extra-gioco che non necessitano di CPU ad alte prestazioni o alto consumo. Uni di questi utilizzi è anche quello degli update di console e giochi durante lo standby della stessa (LED arancione acceso).

Capitolo 4.2 – Windows Store, Steam, XBOX Live e PlayStation Store

Come tutti sappiamo ci sono 2 modi per acquistare videogiochi. O si comprano i dischi DVD/BD in negozio o su Amazon e altri siti di e-commerce, o si scaricano digitalmente dagli store.

In questo caso però i PC si affidano a molteplici store o a siti che rivendono chiavi. Steam di Valve è forse la piattaforma più conosciuta, ma molti giochi esistono solo sui siti dei publisher, Tipo EA (Electronic Arts) che tramite il suo store Origin mantiene dei giochi in una sorta di esclusiva. Lo stesso lo fa Ubisoft, Epic Games e la stessa Valve. Questo crea anche un po’ di competitività tra gli store sui titoli che si trovano su store differenti. E ovviamente non bisogna dimenticarsi dei siti legali che vendono le key per scaricare i giochi in saldo. Molto spesso con il PC si possono giocare dei titoli non recentissimi con un esborso anche sotto i 5 €. Senza contare che molti store spesso offrono dei bundle con anche decine e decine di titoli insieme ad un prezzo esiguo se si pensa al numero di titoli che si portano a casa.

Invece le console hanno 1 solo store proprietario per ognuna. Microsoft si affida a Microsoft Store che è disponibile pure per Windows, mentre Sony al suo PlayStation Store.

Capitolo 4.3 – TV e Multimedialità

É vero che ormai la maggior parte di noi ha almeno una smart TV in casa, o che se non la ha, la ha resa smart grazie a prodotti come l’Amazon FireStick TV, i vari box con Android o la Apple TV. Ma forse in pochi sanno che, da PlayStation 3 e XBOX 360, le console hanno iniziato a diventare anche dei media center per il salotto, trasformando letteralmente la TV qualunque in una smart TV tramite browser internet, servizi di streaming audio e video come Spotify, Netflix, Amazon Prime Video, YouTube, Hulu e una moltitudine di altre app scaricabili dagli store.

PC vs Console | Cosa è meglio per giocare?
XBOX ONE | Evosmart.it

Dal canto loro non è che con i PC non si possa ascoltare musica da Spotify o vedere una partita di basket da EuroSport, ma è più difficile dialogare con la TV e si rimane attaccati a mouse e tastiera e soprattutto ad un sistema studiato per essere usato su un monitor a massimo 1 metro dall’utilizzatore e non da un TV a 3 metri di distanza. Anche se in realtà un modo per fare una cosa simile c’è. Ma ne parleremo un’altra volta.


Per consultare il resto della guida aspettate qualche giorno o consultate la nostra sezione delle GUIDE

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più