i giochi più attesi al milan games week
Anteprime Consigli per gli acquisti

Top 5 videogiochi | Milan Games Week 2018

STIMA TEMPO DI LETTURA: 10 min

Prima di iniziare la nostra classifica, precisiamo che i giochi sono stati scelti in base al numero di persone in coda per poter provare, anche solo per pochi minuti, i titoli in questione. Quindi possiamo dire che, in un certo senso, è una classifica di gradimento dei partecipanti alla fiera più che una nostra selezione. Detto questo, iniziamo subito.

[stextbox id=’info’]

N.B. I giochi sono riportati con:

TITOLO – EDITORE – DATA DI USCITA – PIATTAFORME PER CUI SONO DISPONIBILI

[/stextbox]

5 – RESIDENT EVIL 2CAPCOM – 25 GENNAIO 2019 – PS4, XBOX ONE, PC

Se dico le parole “zombie” e “videogioco” e siete nati negli anni 80 come me, vi viene in mente solo una cosa: Resident Evil! Il remake del capitolo migliore della serie nonché di uno dei giochi più belli di tutti i tempi (a parer mio ovviamente), pubblicato per la prima volta nel 1998, arriverà a gennaio ma i fan della serie, e non solo, sembrano già scalpitanti. Code importanti e sempre presenti in tutti e tre i giorni di fiera danno l’idea di quanto siano alte le attese e le aspettative per questo capolavoro rivisitato nella grafica e nel gameplay  (si passa dalla visuale fissa dell’originale a quella dinamica degli ultimi titoli della serie) ma, se le promesse di Capcom saranno mantenute, non nella trama principale e nello spirito.
Per chi non avesse avuto il piacere di giocare la prima versione è, a nostro avviso, assolutamente un titolo imperdibile in quanto rappresenta forse il capostipite di tutti i Survival Horror usciti negli anni seguenti e che tanto successo hanno riscosso in tutto il mondo.
Rivivere le avventure di Leon e Claire in fuga da Raccoon City, invasa dagli zombie, sarà emozionante per i fan di vecchia data come il sottoscritto e senz’altro divertente e appagante per i nuovi giocatori a giudicare dai primi trailer e video game-play trapelati.
Il titolo è già stato premiato alla recente Electronic Entertainment Expo 2018 come miglior gioco della fiera da un team di critici video-ludici quindi, come detto, le premesse ci sono tutte e io non vedo l’ora di metterci le mani!


4 – MARVEL SPIDERMANINSOMNIAC – DISPONIBILE – ESCLUSIVA PS4

Mentre Resident Evil 2 punta tutto sulla fama della saga e del suo predecessore, l’uomo ragno è uno dei supereroi Marvel più amati e non ha certo bisogno di presentazioni. I titoli dedicati al nostro “amichevole Spiderman di quartiere” non sono mancati di certo in questi anni e sono usciti per praticamente tutte le piattaforme.
La sfida di riuscire a creare un gameplay che permettesse di avere il pieno controllo di un personaggio così complicato a livello di movenze, agilità e velocità e che, come se non bastasse, si trova ad agire spesso svolazzando tra i grattacieli di una caotica New York non sempre è stata vinta a pieno.
I poligoni da muovere e la quantità di dettagli da gestire sono un ostacolo non da poco e cogliere a pieno lo spirito un po’ giocoso del personaggio, anche quando ha a che fare con i boss più complicati, non è risultato facile in passato. La ragnatela si presterebbe ad usi molto più fantasiosi dei classici a cui siamo abituati ma, per un motivo o per l’altro, non sempre questo si è visto nei titoli precedenti.
Il momento di un videogioco che renda veramente giustizia all’eroe Marvel sembra essere finalmente arrivato. Il gioco è già disponibile e le recensioni sono state molto positive tanto che la postazione Sony al Milan Games Week è stata presa letteralmente d’assalto dai presenti in fiera con ottima presenza di videogiocatori in attesa in tutti e tre i giorni.
Noi il gioco lo abbiamo acquistato e vi daremo le nostre impressioni non appena lo avremo spremuto per bene ma, da quello che abbiamo potuto vedere e provare, ci sentiamo già di consigliarlo senza riserve non solo ai fan di Spiderman ma anche a tutti gli amanti dei giochi d’azione che non resteranno certamente delusi.


3 – DAYS GONEBEND STUDIO – 22 FEBBRAIO 2019 – ESCLUSIVA PS4

Il fatto che questo sia stato l’unico gioco per cui Sony abbia permesso di prenotare una sessione di Gaming (oltre ai titoli VR ma quella è un’altra storia) forse la dice lunga su quanto ci tenga a questo titolo. In realtà lo sviluppo del gioco non è stato poi così lineare e anche la data di uscita è stata posticipata di circa un mese forse per mettere a punto dei problemucci che, effettivamente, sono emersi anche durante la nostra prova.
Il gioco si svolge nel classico scenario post apocalittico infestato da creature non meglio definite ma che non chiamerei zombie (quelli veri per me sono solo quelli dei primi Resident Evil).  La missione era semplice: recuperare, da una stazione di rifornimento abbandonata, dei pezzi di ricambio per riparare la moto con cui ci spostiamo. Partendo dalla strada ci siamo subito addentrati nella mischia per provare il gameplay e l’intelligenza artificiale dei nemici che, in questo genere di titoli, è sempre fondamentale. Devo dire che già qua ho riscontrato i primi problemi, mi spiego meglio: il gameplay, una volta presa la mano, è abbastanza buono e sufficientemente reattivo alle intenzioni del giocatore anche se forse i movimenti e le animazioni non sono così fluide ma in una demo ci può anche stare; il problema vero sta proprio nell’intelligenza artificiale dei nemici che, a mio avviso, va rivista. Non so dire ovviamente se dipende dalla difficoltà settata al minimo o da altri fattori ma, in giochi di questo genere, io mi aspetto che, se sparo in testa a un nemico con un fucile a pompa e lo sparo riecheggia in campo aperto, devo essere assalito da tutti gli altri nemici presenti in zona e non andarmene avanti tranquillo; Anche perché, poco dopo, al primo colpo di mazza da baseball, sono stato invece sopraffatto da una decina di nemici che non avevo neanche visto in zona quindi secondo me, avendo il beneficio del dubbio sul fatto che la demo sia organizzata così per far vedere vari aspetti del gioco, c’è ancora un po’ da affinare.
Concludendo il nostro giudizio non può che rimanere sospeso proprio per tutti i motivi sopra elencati. Mi è sembrato un tentativo di voler mischiare The Last Of Us con Resident Evil e The Walking Dead senza però riuscire nemmeno ad avvicinare questi tre capolavori. Ora che Spiderman è ormai sul mercato, siamo sicuri che Sony punterà molto di più sul ritocco e la promozione della sua esclusiva quindi, nelle prossime settimane, ci potremmo senz’altro fare un’idea più precisa.
Non ci sentiamo, al momento, di consigliare senza riserve questo gioco ma vi terremo aggiornati.


2 – KINGDOM HEARTS 3SQUARE ENIX – 25 GENNAIO 2019 – PS4, XBOX ONE

Undicesimo titolo della saga e ultimo della trilogia di Xehanort, Kingdom Hearts 3 è molto atteso dai fan di tutto il mondo e le oltre due ore di coda fatte per poterlo provare non fanno altro che confermarlo.
Le novità del gameplay sono un mix di stili, è molto meno “button smashing” come Kingdom Hearts 2 del 2005 e prende tante cose viste in KH 3D Dream Drop Distance e KH Birth By Sleep.
L’azione è sempre meno incentrata sulle combo di Keyblade e premia stili diversi con armi assurde, forse era la demo impostata così quindi, come per Days Gone, c’è da indagare a fondo.
Ultima cosa, la grafica è mossa dall’Unreal Engine 4, un ottimo motore che rende tutto bellissimo ma si sposa male con i personaggi “disegnati” Disney facendoli sembrare troppo gommosi.
Ottimi i 60 FPS ( a giudicare da quello che ho potuto vedere mi sembravano 60).
Da consigliare sicuramente a tutti i fan della serie, se non altro per l’attesa, per tutti gli altri meglio aspettare ancora un po’ forse.


1 – CALL OF DUTY BLACK OPS 4ACTIVISION – 12 OTTOBRE 2018 – PS4, XBOX ONE, PC

Ci sono quei marchi che, anche se non si provano in prima persona, non si possono non conoscere e quei giochi che hanno praticamente fatto esplodere un genere poi divenuto di ispirazione per altri titoli, come Resident Evil, citato prima, è stato il capostipite dei Survival Horror, Call of Duty è, senza ombra di dubbio, lo sparatutto per eccellenza, lo stato dell’arte in questo genere.
Lo stand di prova era praticamente grande quanto metà di quello di Sony che però comprendeva una decina di giochi normali e poco meno nella zona VR. Ebbene nei tre giorni di fiera non ci è stato nemmeno possibile provare ad avvicinarci alla prova di questo gioco perché la coda era sempre chilometrica, un vero e proprio assedio per poter mettere le mani sull’ultimo nato della serie anche solo per pochi istanti.
Quello che possiamo raccontarvi sono le facce di chi ce l’ha fatta e le prime impressioni a caldo dei fans che ci sono sembrati estremamente soddisfatti ma non poteva essere altrimenti.
Il titolo infatti è da anni al vertice della categoria, forte di un comparto tecnico inarrivabile e uno stile iconico, rimasto fedele negli anni, che i fans e non solo adorano.
Da provare la nuova modalità di selezione giocatore che, affiancata alla normale a classi, permette di scegliere un personaggio in base alle sue caratteristiche e abilità da sfruttare tatticamente sul terreno.
L’unica critica che abbiamo raccolto è stata sul sistema di comandi, ma sarà facilmente risolvibile mappando il tutto a proprio piacimento dall’apposito menu che nella demo non era presente.
Consigliato assolutamente a tutti gli amanti del genere, sarà difficile, anche quest’anno, trovare di meglio. Noi lo abbiamo già preordinato e ve lo mostreremo sicuramente quindi restate sintonizzati.


 

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza. Puoi modificare quando vuoi le tue preferenze. Accetto Leggi di più